6 maggio 1976; in pochi secondi una scossa di terremoto di magnitudo 6,4 con epicentro Gemona del Friuli, sconvolge la vita di migliaia di persone. Guido e Maria Rosa sono due testimoni attivi che decidono di affrontare questa sciagura con spirito di sacrificio, amore e speranza nel domani.

Tutto ha inizio nella primavera del 1975, quando i due si conoscono per la prima volta e, mossi dalla volontà di sposarsi al più presto, danno il via ai preparativi per celebrare il loro matrimonio.
L'arrivo del terremoto cambia però la vita di entrambi: Maria Rosa, ventiduenne che abita a Gemona del Friuli con i suoi genitori, resta gravemente ferita e vede morire le persone a lei più care. In pericolo di vita, viene soccorsa da alcuni sconosciuti che la allontanano dal paese distrutto.
Guido che nel momento del terremoto si trova a Treviso, corre alla ricerca della sua donna, vivendo in prima persona la disperazione dei superstiti e improvvisandosi soccorritore per coloro che ancora sono sepolti vivi sotto le macerie.

Ma Maria Rosa è sopravvissuta? Riuscirà Guido a ritrovarla e ad avere la forza di affrontare i giorni futuri?
L' Orcolat lascerà comunque un'inguaribile ferita nel cuore di tutti.

Anche quando il cielo è coperto, il sole non è scomparso. È ancora li dall'altra parte delle nuvole.
E. Tolle

Con il patrocinio di: